venerdì, giugno 29, 2012

si dice...


..."appioppare qualcosa a qualcuno"


"Appioppare qualcosa a qualcuno" vuol dire affibbiare un'incombenza gravosa, un compito sgradito.
L'espressione deriva dall'antica abitudine dei contadini di fare arrampiacre ("maritare") la vite sui rami dei pioppi.
Già gli Etruschi svilupparono questa tecnica di coltivazione con due varianti: l'"alberata", se la vite è legata ad un singolo albero, e la "piantata" se le viti sono legate tramite funi ad alberi disposti in filari.
Alberate e piantate sono tuttora presenti nel cilento (Salerno) e nel Casertano, dove il vitigno coltivato, l'Asprinio, si lega ai pioppi alti fino a 15 metri.

2 commenti:

valeria ha detto...

Maddai! Incredibile questa spiegazione, chi l'avrebbe mai detto!

duhangst ha detto...

Sempre interessanti queste spiegazioni