sabato, gennaio 11, 2014

piante amiche


 Lupino

 Il nome deriva dal greco lype (dolore) per via del sapore amaro e della sua destinazione al desco dei più poveri.
Il lupino (lupinus albus) é una pianta di notevole bellezza che era coltivata nel bacino del Mediterraneo (Egitto e Grecia) fin dai tempi più remoti.
I suoi semi costituivano foraggio per animali e cibo per i poveri.
Le sue foglie sono eliotropiche, si orientano verso il sole anche nelle giornate nuvolose.
Nell'antichità classica, il decotto di farina di semi veniva utilizzato per lavare le parti del corpo colpite da eczema, tigna, crosta lattea.
Oggi, come è successo per il kamut, anche i lupini sono stati riscoperti e rivalutati, questo grazie ai recenti studi che ne hanno confermato le buone proprietà salutari ed i benefici per l'organismo. 
Si è appreso che rappresentano soprattutto un alimento in grado di fornire un grande apporto energetico all'organismo, si pensi che le proteine presenti nei lupini corrispondono a 38 grammi ogni 100 di prodotto, quantità paragonabile a quella della carne  e superiore a quella delle uova.
Oltre ad avere buone proprietà nutrizionale i lupini risultano avere un'ottima digeribilità ed un apporto praticamente pari a zero per quanto riguarda il colesterolo
Il lupino ricopre un ruolo interessante anche nell'alimentazione dei celiaci in quanto questo legume non contiene glutine e può quindi essere utilizzato da chi ha problemi di intolleranza.

 Costituiscono anche ottimo uno snak ottenuto previa elaborata lavorazione industriale, cottura in acqua salata, lavaggi e sterilizzazione. Si condiscono con un po' di sale e un po' di origano.
Poichè contiene un alto tasso di azoto,  viene utilizzato per migliorare la fertilità dei terreni destinati soprattutto agli agrumi (limoni, arance...).

1 commento:

valeria rachiele ha detto...

Al mio papà piacciono molto, e quando eravamo piccole a casa c'erano sempre!