lunedì, maggio 07, 2012

poesia



Eccola, guarda,
è come la stella luminosa
all'inizio di una bella annata.
Lei, che risplende di perfezione,
brillante di pelle,
con occhi belli quando guardano
e labbra dolci quando parlano,
non ha mai una parola di troppo.
Alto il collo,
il petto chiaro,
capelli come lapislazzuli,
braccia che superano lo splendore dell'oro,
dita che assomigliano ai boccioli di loto,
languide le reni,
sottili le anche.
Fa in modo che ogni uomo
si volti a guardarla...

- Anonimo Egiziano -
(XVI-XI sec. a.C.)

1 commento:

Anna-Marina ha detto...

Stupenda!!!