domenica, maggio 23, 2010

Tagli e ri tagli

Sarò pessimista, ma comincio a pensare che a pagare saranno sempre gli stessi!

"Non metteremo le mani in tasca agli italiani": il governo no, ma gli enti locali?
Si vedranno chiudere i rubinetti da Roma e, secondo voi, dove attingeranno?
D'altra parte se si vogliono servizi efficienti...

Mi chiedo: quanto la crisi mondiale ha influito sulla crisi economica dei vari Stati?
Quanto ha influito la scarsa capacità manageriale dei nostri politici: comunali, provinciali, regionali, statali, magari pure quelli dei condomini?

Mi chiedo: ma perché se un lavoratore qualsiasi sbaglia rischia grosso, sia economicamente che penalmente, e se sbaglia un politico paga solo politicamente? Troppo comodo!

Le leggi, purtroppo, le fanno loro e quindi non sono e non saranno mai a loro discapito.
Non dimentichino che li abbiamo autorizzati noi con il nostro voto.
Non dimentichino che sono al servizio del popolo che è sovrano!

1 commento:

mammaMarina ha detto...

...se avessimo gli stipendi dei senatori...potrebbero anche mettere le mani nelle mie tasche super firmate!!!!