giovedì, novembre 15, 2007

Aladrino



-C'era una volta un ragazzo, un po' stupido, di nome Aladrino, che aveva un amico molto furbo.
Un giorno l'amico gli disse che in una grotta poco lontano c'era nascosta una lampada magica che permetteva al suo proprietario di ottenere tutto quello che voleva.
Aladrino andò nella grotta dove trovò diversi oggetti che non conosceva e fra tutti, convinto che fosse la lampada, scelse una pistola.
Andò in città, si avvicinò con la pistola in mano ad un uomo ben vestito che stava salendo su un'automobile di grossa cilindrata. Appena l'uomo lo vide con la pistola spianata, si spaventò e, scappando, gli consegnò le chiavi dell'auto.
Aladrino si convinse che la lampada funzionasse veramente. Così andò in banca dove riuscì ad avere parecchi soldi; entrò in una gioielleria dove gli furono consegnati tanti gioielli. Poi, sempre con la "lampada" ottenne Rolex d'oro, diamanti, pellicce , perle, computers, auto...
Un bel giorno incontrò il suo vecchio amico e gli fece vedere la pistola, che lui credeva sempre fosse la lampada; l'amico afferrò l'arma e gli urlò:" Ma sei scemo? Questa è una pistola".
Proprio in quel momento giungeva la polizia, chiamata da una passante, e l'amico veniva arrestato e poi condannato come rapinatore a molti anni di prigione.
Aladrino andò spesso a trovarlo, ma l'amico non ne fu mai molto contento.-

Questa "favola" l'ho sentita alla radio e mi ha fatto ridere molto. E' carina vero?

2 commenti:

valeria ha detto...

E' veramente carina! ma quando l'hai sentita? e dove? un bacino vale

Anonimo ha detto...

ANCHE A ME MI HA FATTO MORIRE DALLE RISATE CHE POI QUELLO CHE LA RACCONTò ERA MOLTO BRAVO NEL RECITARLA VERAMENTE BELLA