giovedì, maggio 31, 2007

Verrete, n'è vero?
L'autunno sarà primavera
per noi.
Venite mio tenero incanto,
terribile amore...
io tremo al pensarlo,
saremo felici! per quanto?
Non altro ho da dirvi,
v'aspetto a Venezia.
Venezia ed un cuor
più nulla v'e' ancor
di gaudio melior.
(Aldo Palazzeschi - 1909)

1 commento:

valeria ha detto...

ancora Venezia...Non può non colpire e spingere a scrivere! un bacino vale senior